Home » Artisti » Franco Angeli

Franco Angeli

Franco Angeli - Toro Arte Contemporanea

"Esistono aspetti anche meravigliosi dell'esistenza, ma un pittore putroppo non ha la possibilità di raccoglierli tutti. Deve scegliere."

Giuseppe Angeli, in arte Franco, nasce a Roma il 14 maggio 1935 nel quartiere San Lorenzo, da una famiglia di solida tradizione socialista, terzo di tre fratelli, non porta a termine gli studi elementari a causa della guerra. Angeli intraprende l'attività artistica nel 1955-1957 da autodidatta, a parte il rapporto con lo scultore Edgardo Mannucci, nel cui studio ha la possibilità di vedere i quadri di Burri. Risente inizialmente della poetica informale, realizza tele monocrome e materiche dai toni scuri, che poi ricopre con calze di nylon strappate e lacerate, a simbolo di povertà e dolore.Angeli aderisce al Partito Comunista nella sezione di Campo Marzio e nel 1955 conosce prima Tano Festa e poi Mario Schifano; instaura con loro un profondo rapporto di amicizia le cui radici sono la stessa estrazione popolare e l'esperienza della Guerra. Verranno definiti "maestri del dolore", gli artisti della Scuola di Piazza del Popolo, che si ritrovano intorno al bar Rosati e nelle gallerie La Tartaruga di Plinio de Martiis, L'Appunto e La Salita: tra loro Francesco Lo Savio e Pino Pascali, Jannis Kounellis e Fabio Mauri. Angeli frequenta Guttuso e ama la pittura di Caravaggio e di Kees Van Dongen. Nel 1968 Angeli è impegnato sul tema della guerra del Vietnam e delle manifestazioni, negli anni settanta gli artisti della Scuola di Piazza del Popolo divengono isolati e "maledetti", dediti all'uso di alcool, sostanze stupefacenti e relzioni scandalose, come quella di Angeli con Marina Ripa Di Meana. Negli anni ottanta Angeli è più attratto dalla figurazione e le forme divengono stilizzate, ritraendo simboli d'infanzia e obelischi, capitelli e piazze deserte.Malato di Aids, Angeli si spegne all'età di 53 anni a Roma il 12 novembre 1988.

http://www.archiviofrancoangeli.org/